DesktopServer l’ambiente di sviluppo numero 1 per WordPress

DesktopServer l’ambiente di sviluppo numero 1 per WordPress

Ogni sviluppatore WordPress ha una sorta di strumenti, plugin e processi a cui è affezzionato e che ne semplificano la vita durante la creazione e lo sviluppo facendo risparmiare tempo durante lo sviluppo e la gestione dei siti stessi. Uno degli strumenti a cui io sono affezionato e su cui punto il più delle volte è DesktopServer.

La bellezza e la semplicità di DesktopServer si concretizza nel creare un ambiente web server sul tuo computer, cioè trasforma letteralmente il tuo computer in un SERVER LOCALE, come se tu fossi l’ HOST di te stesso, e questo ti consente di scaricare, di far girare rapidamente e facilmente il sito WordPress che vuoi creare sviluppandolo localmente. DesktopServer è stato ideato e creato da ServerPress ed è disponibile sia per Mac che per PC in una versione gratuita e premium.

Prima di DesktopServer si dovevano installare programmi come MAMP, WAMP o XAMPP e configurarli tu stesso per ogni nuovo sito che desideravi sviluppare (modifica file host, creazione database, ecc.) in tutto questo processo il tempo impiegato non è poco conto per uno sviluppatore.

Per i non sviluppatori o per tutti coloro che si approcciano per la prima volta a volere sviluppare un sito in autonomia, non è un processo poi cosi semplice, a maggior ragione se si vuole sviluppare più di un sito. DesktopServer è il tool perfetto perché rende il processo molto più semplice e veloce dato che può creare un nuovo sito wordpress in locale con un paio di clic del mouse e  davvero in pochi secondi wordpress sarà pronto per lo sviluppo, installa tutti i file WordPress necessari e crea il database. Ma è qui che inizia il bello.

In pochi clic, è tutto configurato e potremo accedere al nostro sito tramite browser, grazie ad un dominio fittizio e personalizzato, questo è il bello di WordPress in locale, ma prima vediamo come scaricarlo.

Installazione di Desktop Server

Per iniziare l’installazione di DesktopServer, dobbiamo visitare il sito web ServerPress e fare clic su Download nella parte superiore della pagina o sul pulsante GET STARTED FOR FREE ( Inizia gratuitamente).

Una volta cliccato il pulsante nella pagina successiva (dopo aver letto ogni singola riga !?!) scorrete verso il basso e scegliete la licenza che vi interessa maggiormente che sia premium o gratuita. Sceglierò la licenza gratuita per ora ( FREE DOWNLOAD ) e aggiornerò alla versione premium in seguito, quando lo riterrò necessario al mio lavoro.

Dopo aver fatto clic sul pulsante FREE DOWNLOAD, si aprirà una finestra nella quale dovrai inserire solo la tua e-mail, in modo da poter creare e accedere al tuo account personale gratuito per scaricare subito la versione free, volendo puoi saltare questo passaggio ma non te lo consiglio, in caso tu debba riformattare o sostituire il tuo computer avrai il tuo account per riscaricare di nuovo la versione che avrai preso precedentemente.

Fatto tutto questo clicca il pulsante e attendi la possibilità di scaricare il file Zip. DesktopServer si installa come qualsiasi altro programma. Per quanto riguarda Windows, assicurati di decomprimere il file ZIP ed eseguire il programma di installazione che trovi nella cartella decompressa.

finestra installazione desktopserver

Dopo aver iniziato la procedura guidata di installazione, ti sarà chiesto di scegliere il tipo di installazione che desideriamo impostare. Scegli Nuova installazione DesktopServer ( New DesktopServer Installation ) nella figura a me non appare avendo io già installato la versione limited, una volta spuntato la nostra scelta,fai clic su Continua. Il processo di installazione continua quindi al termine fai clic su Fine ed il gioco è fatto.

Creazione di un sito WordPress in locale

DesktopServer dovrebbe creare in automatico un icona sul DESKTOP ma se ciò non dovesse accadere vai in Questo PC > Disco Locale ( C: ) > xampplite > DesktopServer.exe copialo e incollalo sul DESKTOP aprilo per creare il tuo primo server virtuale e quindi il tuo primo sito internet. Dovresti vedere una schermata molto simile alla precedente, come l’ immagine di seguito e quindi cliccare su NEXT. Inizia qui la nostra avventura nel creare wordpress in locale.

A questo punto nella finestra inizia l’avvio del server quindi dovrai solo attendere il messaggio di fine avvio server e quindi ancora una volta cliccare su NEXT.

desktopserver schermata avvio server

Nella nuova schermata scegli Crea un nuovo sito Web di sviluppo ( Create a new development website ), quindi fai clic sul pulsante NEXT, in questo modo daremo inizio al primo step per creare la nostra prima installazione WordPress.

Desktopserver creare nuovo sito schermata

Inserisci un nome fittizio per il tuo sito puoi scegliere qualsiasi nome, ma sarebbe buona cosa scegliere un nome descrittivo in modo da poter facilmente distinguere ciascuno dei siti creati. Se non vedi l’ultima versione nel menu a tendina, non ti preoccupare perché puoi aggiornare il tuo sito una volta completata l’installazione. Puoi facoltativamente fare clic su Sfoglia ( Browse ) per scegliere un’altra posizione ( site root ) per il tuo sito sul tuo computer. Altrimenti crea nuovo, fai clic su Create.

webbydoo local web site

Dopo un minutino circa, il sito dovrebbe essere pronto nel frattempo DesktopServer creerà tutte le infrastrutture per noi e per il database.

desktopserver server creato

Appena fatto puoi fare clic sul pulsante Avanti ( Next ) quando vedi visualizzato”Done!”. Fai clic sul collegamento visualizzato. Dirige allo script di installazione di WordPress per il tuo nuovo sito locale.

Schermata link immagine webbydoo

A questa schermata potrai cliccare il link per far caricare il sito nel tuo browser dove poi dovrai completare l’installazione di WordPress come da manuale. Scegli la lingua, fai clic su Continua, quindi inserisci il nome, il nome utente, la password e l’email del tuo sito. Fai clic su Installa WordPress per completare la creazione del tuo sito locale.

Non appena l’installazione sarà completata apparirà una schermata di congratulazioni per l’installazione di WordPress in locale e dandovi il buon divertimento.

Sarete pronti per iniziare a lavorare sul vostro sito internet, vi rimarrà solo di fare il log in, cliccando sull’apposito pulsante. Una volta entrati sarete pronti a modificare WordPress in locale iniziando dagli aggiornamenti necessari.

Esportare il tuo sito locale ad un Hosting


Una volta completato il tuo sito web potrai esportarlo sul tuo Host ( hosting economico o hosting ultra performante ) manualmente tramite FTP usando Filezilla o tramite un plugin ( il modo più semplice per i novizi) puoi usare All-in-one WP Migration ed in pochi e semplici passi sarai online. Basterà scaricare il plugin sia nella versione WordPress online sia in quella in Locale, creare una copia del sito nel Locale e poi caricarla in quello online tramite il Plugin.

N.B. Non sai come fare? leggi il mio articolo che ti spiegherà nel dettaglio i passaggi che dovrai fare per portare a termine l’operazione. Leggi l’articolo qui.

Perchè lavorare e sviluppare WordPress in Locale?

Per tutti coloro che non sono sviluppatori professionisti , avere una versione wordpress in locale del sito fornisce un’area sicura dove poter giocare e sperimentare i vari temi e plugin, senza creare problemi al sito madre online.

Possiamo testare l’ultimo aggiornamento di WordPress e vedere in anticipo se ci causerà problemi al nostro sito, non avendo più timore di premere il pulsante Aggiorna, perché saremo pronti ad ogni evenienza. Lo stesso discorso vale per gli sviluppatori, che lavorando su codice hanno bisogno di un ambiente locale che gli consente di testare il codice prima di inviarlo al server.

Cosa da non sottovalutare e io direi principale, non abbiamo bisogno di alcuna connessione internet per lavorare sul nostro sito possiamo costruire e cambiare tutto senza essere online, bello no? Un vantaggio secondario è avere un backup locale di tutti i siti su cui hai lavorato ( se lo hai fatto ). Estremamente utile quando un cliente ti chiama per un problema che ha creato nell’ambiente di sviluppo ( sito ).

Dato che questi siti non sono online su Internet, non dobbiamo preoccuparci di aggiornarli costantemente per motivi di sicurezza, lo faremo solo una volta installati nella loro versione definitiva.

Quali host usare?

Io di solito uso e consiglio tre piattaforme Hosting le uniche che consiglio in base ai piani di creazione del sito:

1- TopHost.it è un hosting economico ottimizzato per WordPress e con la possibilità di avere dominio e piano Hosting a meno di 20 euro l’anno, con loro il basso prezzo non equivale a scarse prestazioni anzi ne rimarrete colpiti.
2- ServerPlan.it è un hosting di alta qualità una compagnia completamente italiana con server di ultima generazione, tra le poche in italia che si battono con i giganti del web.
3- Siteground.com è in questo momento il top che si possa trovare sul mercato, anche qui è possibile avere per il primo anno un dominio e un piano hosting con meno di 70 euro l’anno

Volete saperne di più? leggi i miei articoli su TopHost e su Siteground, l’articolo su ServerPlan arriverà presto.

Se ti è piaciuto questo articolo, non dimenticare di condividerlo sui principali social network. Hai qualcosa da aggiungere? Un avviso da condividere? Lascia un commento qui sotto per farmi sapere cosa ne pensi o per dare un contributo, leggi anche gli altri articoli del mio blog. Ti ringrazio per il tuo aiuto in anticipo!